Archivi tag: hamburger

DRESSED HAMBURGER ON CABBAGE SALAD

Ricetta universitaria….

INGREDIENTI:

hamburger di chianina

scamorza

prosciutto crudo

limoni

olio evo

burro

rosmarino

crauti

panna acida

aceto

sale e pepe

salsa worcester.

Predisponete su un tagliere due hamburger.

Deponete sopra di essi una fetta di scamorza.

Foderate con prosciutto crudo.

Ricavate il succo di due limoni.

Ponete in una padella olio e burro.

Scaldate.

Ponete gli hamburger nella padella.

Rosolate da entrambi i lati aggiungendo del rosmarino.

Innaffiate con il succo di limone, fate insaporire da entrambi i lati, abbassate la fiamma al minimo e coprite con un foglio di alluminio.

Affettate dei crauti misti, verdi e viola.

Preparate una salsa con panna acida, sale, pepe, olio e un pò di aceto.

Stemperate con salsa worcester.

Irrorate con la salsa ottenuta i crauti.

Lasciate riposare 15 minuti dopo aver mescolato bene.

Impiattate come da foto.

Fabio

Annunci

il 220 grammi (BACON CHEESEBURGER)

Se Cracco si è messo a decorare patatine, potrò ben io dissertare sulla preparazione di un classico hamburger? La risposta è SI! Anche perchè anche le cose più scontate possono essere preparate con cura per essere rese speciali. Inoltre anche il piatto più scontato può risultare speciale se presentato nella giusta maniera.

INGREDIENTI:

carne trita – di prima scelta, quella venduta per essere gustata cruda, se di chianina, meglio!

panburger – della dimesione large e con la superficie cosparsa di semi di sesamo.

cipolla – bianca.

pomodoro – insalataro, non troppo maturo.

bacon – pancetta stesa affumicata o, se lo trovate, proprio il bacon marcato “Tulip”.

lattuga – romana, perchè croccante.

formaggio – a fette, se trovate il cheddar avrete fatto bingo, altrimenti lerdammer fondente.

maionese – fatta in casa o di marca Calvè, secondo me la più equilibrata tra tutte quelle commerciali.

senape – di Digione , media.

tabasco – rosso, che poi è una salsa ottenuta da una varietà di peperoncini piccanti fermentati e macerati nell’ aceto di grano.

kechtcup – dolce.

cetriolini – non sottaceto , non in agrodolce, dovete trovare quelli aromatizzati del tipo tedesco. Io utilizzo i gewurtzgurken  della Zuccato.

salsa worcester.

Come al solito, almeno per quanto mi riguarda, il piatto può essere servito assemblato o scomposto, dando al commensale la possibilità di dosare, autonomamente e secondo il proprio gusto, gli ingredienti.

Affettate una cipolla bianca e mettetela a bagno in una ciotola colma di acqua fredda. In questa maniera la cipolla diventa più digeribile e con minore effetto sull’ alito, quasi nullo.

IMG_3097

Tenetela a bagno sino al momento di servire gli hamburger.

Predisponete la carne tritata e formate gli hamburger. Il titolo della ricetta sottintende che io utilizzo 220 g di carne per ogni hamburger.

IMG_3091

Separate la carne in porzioni da circa 220 grammi ciascuna e lavoratela per renderla compatta. prendete ciascuna porzione tra le mani e schiaffeggiatela 🙂 . Date ad ogni porzione la forma classica dell’ hamburger.

IMG_3093

Lavate la lattuga, asciugatela e tagliate ogni foglia a metà. Lavate ed affettate il pomodoro, se il pomodoro contiene molta polpa con semi, eliminatela.

Predisponete il bacon in una padella antiaderente;

IMG_3090

mettete la padella su fiamma alta e fate cuocere fino a croccantezza.

IMG_3096

Separate in due ciascun panino e trasferite le parti del panburger in una teglia foderata di cartaforno.

IMG_3095

Passate in forno caldo per rendere il pane legegrmente croccante, adagiate sulla parte inferiore di ciascun panino una o due fette di formaggio e continuate a scaldare sino a rendere morbido il formaggio.

IMG_3110

Preparate la salsa mescolando la maionese, la senape, il ketchup, il tabasco e la salsa worcester.

IMG_3100

Predisponete in un vassoio gli ingredienti e cuocete gli hamburger.

IMG_3102

Per cuocere gli hamburger scaldate intesamente una bistecchiera cosparsa di sale sul fondo.

Adagiate gli hamburger, appiattendoli di tanto in tanto con una spatola e dopo un pò girateli una sola volta. La cottura dipende dal gusto personale: rare, medium-rare, medium, medium-done, well done, ovvero da “al sangue” a “ben cotta”.

IMG_3107

Assemblate gli hamburger:

IMG_3118

Fabio