UN BALLO IN MASCHERA (cabaret di canapè pre teatro)

Chi mi conosce sa  che amo l’Opera. E molti di quelli che mi conoscono sanno che prima di andare a teatro, in particolare per un’opera, per evitare di aver fame durante lo spettacolo e magari sentire degli antipatici lamenti provenire dal mio stomaco, magari fusi con i suoni orchestrali, mangio sempre un uovo sodo e bevo un calice di prosecco. (per I Vesrpi siciliani o vari Wagner, due uova sode e due calici 🙂 )

L’uovo sodo perchè oltre a riempire si digerisce lentamente ed è proteico, il calice di prosecco per entrare nel mood e predispormi nel migliore dei modi alla fruizione artistica.

Proprio una volta che non riuscii, per la fretta,  a seguire la mia saggia abitudine, liberi di non crederci, sapete quando il mio stomaco ha cominciato sonoramente a farsi sentire? Durante il coro muto della Butterfly!!!!! (come attestazione che quello che sto dicendo è la pura realtà, aggiungo una nota storica: ero agli Arcimboldi negli anni subito prima della riapertura della Scala). Chi conosce Butterfly sa che il coro muto è un momento magico e molto “silenzioso”,  fu imbarazzante.

Stasera invece, la Lucia, Lucia di Lammermoor, alla Scala, con Diana Damrau.

Essendo a casa in ferie per due giorni, ho avuto quindi tutto il tempo di preparare un aperitivo pre teatro un pò più strutturato. Pensa che ti ripensa e, visto l’incredibile calore di questi giorni e quindi, la voglia di qualcosa di fresco, mi sono tornati alla mente i fantastici canapè che spesso mangiavo a Vienna dal  mitico Trzesniewsky, se può aiutare si pronuncia “ces-niev-schi).

Non so chi di voi è stato a Vienna e chi l’ha vissuta più che da turista da ospite di un amico, io ci andavo spesso appunto ospite da una persona che viveva lì, è per questo motivo che mi sono state mostrare cose che normalmente  sono sconosciute a un normale turista, o che non vengono prese in considerazione per questioni di tempo… come per esempio il mercatino food di kettenbrückengasse o appunto Trzesniewsky.

Oggi, in sostanza, ho deciso di inventarmi alcuni tipi di canapè, stile Trzesnievsky, da mangiare prima di recarmi a teatro.

essendo in tema operistico ho dato come nome a questo cabaret di canapè, il titolo di un’opera di Verdi, che richiama, anche se solo per il titolo, il colorato ensamble di queste tartine.

Sono 5 tipi di tartine, ciascuna delle quali avrà un nome ispirato ad una protagonista dell’Opera Lirica.

L’ingrediente che tutti e 5 hanno in comune è ovviamente il pane, pane per sandwiches, scuro.

IMG_7666

Eliminate i bordi con un coltello particolarmente affilato.

IMG_7667

Suddividete in rettangoli.

IMG_7668

Disponete su un vassoio.

IMG_7669

Ed iniziamo con i vari tipi di creme, la consistenza di ciascuna deve essere tale da poter permettere di spalmare agevolmente la crema ma abbastanza strutturata da mantenersi in forma.

FEDORA:

IMG_7644

salmone affumicato

burro salato

aneto

pepe bianco

sale.

Predisponete tutti gli ingredienti su un tagliere.

IMG_7645

Lavorate al coltello sino ad ottenere una crema morbida.

IMG_7646

 NINA:

IMG_7648

basilico

caprino

formaggio parmigiano grattuggiato

sale.

Battete il basilico finemente al coltello, e quando il trito sarà sottilissimo aggiungete gli altri ingredienti e lavorate con una forchetta.

IMG_7649

Otterete un composto cremoso.

IMG_7650

TOSCA:

IMG_7651

IMG_7652

IMG_7654

prosciutto cotto

mascarpone

concentrato di pomodoro

paprika dolce

radicchio rosso

whiskey.

Tritate il radicchio finemente al coltello.

IMG_7653

Ponete tutti gli ingredienti in un contenitore adatto per il frullatore a braccio.

IMG_7655

Prima mescolate.

IMG_7656

Poi frullate.

IMG_7657

LAKME’

IMG_7658

 tonno

uova sode (tuorlo)

patè di olive nere

maionese

curry.

Unite tutti gli ingredienti

IMG_7659

Lavorate con una forchetta.

IMG_7660

SANTUZZA:

IMG_7661

patè di pomodori secchi

patè di olive verdi

concentrato di pomodoro

paprika dolce

pangrattato.

Unite tutti gli ingredienti ed eliminate eventuale olio in eccesso.

IMG_7662

Mescolate per bene e, se dovesse risultare di una consistenza non troppo legata, aggiungete un pò di pangrattato.

IMG_7664

Incorporate mescolando.

IMG_7665

Le creme sono a questo punto pronte.

IMG_7670

Guarnite le tartine con l’ausilio di un cucchiaio ed una forchetta, e dopo aver spalmato su ciascuna uno strato consistente di condimento, rigate con i rebbi della forchetta.

IMG_7671

Fabio

Annunci

1 commento su “UN BALLO IN MASCHERA (cabaret di canapè pre teatro)”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...