Archivi tag: friggitelli

FRIGGITELLI AL FORNO

I friggitelli o friarelli, da non confondere con  i friarielli che sono delle verdure della famiglia delle rape, tipiche della Campania e del Lazio, sono dei peperoni verdi e dolci. Dal nome ne deriva che la loro preparazione naturale è la frittura. La preparazione è analoga a quella delle patatine fritte ma, se li si frigge interi l’olio schizza in maniera dispettosa dappertutto. Io ho optato per la preparazione al forno, insieme ad una preparazione preliminare che ne consente una fruibilità più immediata.

INGREDIENTI:

peperoni friggitelli

olio di oliva extravergine

sale.

Lavate i friggitelli.

IMG_6254

Asciugateli meticolosamente. Separate la parte superiore dal resto.

IMG_6255

Eliminate la parte centrale e sbatteteli per eliminare i semi.

IMG_6258

Stendete su una placca da forno la carta forno e versate olio di oliva.

IMG_6256

Versate i friggitelli nella placca da forno.

IMG_6259

Mescolate e cospargete di sale.

IMG_6260

Infornate a 200°C – 220°C, mescolando una o due volte. In 15 o  20 minuti saranno pronti.

IMG_6271

Fabio

MAGIA DI TUNISIA

Questo che sto per descrivere è un primo piatto di ispirazione tunisina. E’ una pasta con un semplice sugo di peperoni verdi, il sapore leggermente amarognolo e il sentore aromatico dei peperoni verdi (friggitelli) fanno di questa pietanza un gusto decisamente adulto.

INGREDIENTI:

IMG_3226

pasta – penne rigate.

Peperoni – verdi, piccoli e allungati, comunemente chiamati: friggitelli.

Passata – di pomodoro, rustica.

aglio – uno spicchio senza il germoglio.

olio extravergine di oliva – gusto delicato.

sale – fino.

formaggio – parmigiano grattugiato.

prezzemolo – tritato.

Pulite i peperoni eliminando i semi e tagliateli a pezzi.

IMG_3227

Frullate.

IMG_3230

Unite della passata di pomodori, salate ed allungate con acqua.

IMG_3231

Fate dorare l’aglio in un tegame,

IMG_3232

aggiungete il frullato appena preparato, scaldate ed abbassate la fiamma al minimo. Girate di tanto in tanto.

Quando il sugo comincia a produrre degli schizzi, vista la densità del sugo, coprite la pentola col suo coperchio. Essendo una passata, cuocere a fiamma bassisisma è indispensabile, in quanto l’acqua che deve essere eliminata per far restringere il sugo, tende altrimenti ad essere trattenuta. Quando il sugo sarà molto ristretto, spegnete la fiamma.

IMG_3244

Lessate la pasta al dente in abbondate acqua salata. Scolate, condite con il sugo  ed il prezzemolo tritato.

IMG_3246

Fabio

p.s.

aggiungete abbondate formaggio prima di gustare il piatto, stempera l’ amarognolo del peperone.