Archivi tag: robiola

RISOTTO CARCIOFI MENTA E ROBIOLA

Progettato in macchina rientrando a casa. Ripeterò sempre che il carciofo, il principe dell’orto, non è un ingredienti per taccagni! Costa molto rispetto a quanto se ne scarta e, se uno è taccagno rischia di scartare poco ottenenedo un piatto fastidioso da mangiare: se ne utilizza solo il cuore!

Per il brodo di carne aprire il link.

INGREDIENTI:

carciofi

limone

menta

cipollotto

olio extravergine di oliva

burro

vino bianco secco

aglio

robiola

formaggio parmigiano

brodo di carne

riso carnaroli.

Preparare dell’acqua acidulata, acqua, succo e pezzi di limone. Serve a non fare annerire i carciofi via via che si puliscono.

IMG_9746

Predisponete i carciofi e lavateli.

IMG_9747

Sfogliateli prendendo i petali uno per volta dalla cima e correndo lungo il carciofo fino alla base.Ttagliate le punte delle foglie, eliminate la parte esterna del gambo e della base, divideteli in quattro e sforbiciate la barba interna. Tuffateli nell’acqua acidulata.

IMG_9748

Per darvi un’idea di cosa si deve scartare eccovi una foto.

IMG_9749

Lavate la menta ed asciugatela.

IMG_9750

Tritate la menta abbastanza finemente.

IMG_9751

Rosolate dell’aglio nell’olio di oliva.

IMG_9752

Eliminate gli spicchi quando saranno dorati e mettete in padella i carciofi con del sale.

IMG_9754

Fate insaporire quindi cospargete di menta, abbassate la fiamma e cuocete a fuoco lento coprendo il tegame. Assicuratevi che l’acqua di vegetazione sia sufficiente altrimenti aggiungetene un pò.

IMG_9755

I carciofi alla fine della loro cottura dovranno risultare in forma ma morbidi.

IMG_9764

Ponete in una casseruola olio, burro e trito di cipollotto.

IMG_9753

Fate imbiondire il cipollotto senza fargli prendere colore.

IMG_9765

aggiungete il riso per la tostatura, girate spesso.

IMG_9766

Quando il riso tenderà ad attaccarsi alla pentola e sarà divenuto semitrasparente, sfumate con vino bianco.

IMG_9767

Evaporato il vino aggiungete due/tre mestoli di brodo e girate lentamente e solo per assicurarvi che il risotto non attacchi.

Continuate con l’aggiunta di brodo uno o due mestoli per volta, quando i precedenti si saranno ridotti. Muovete poco, il risotto si mescola vigorosamente solo per la mantecatura finale. Assaggiate durante la cottura una volta trascorso il tempo di cottura indicato per il riso, per evitare di aggiungere troppo brodo e poi sfare il risotto attendendo che evapori il brodo in eccesso.

IMG_9770

A 10 minuti dalla fine incorporate i carciofi, serbandone un pò per la decorazione.

IMG_9771

Mescolate e continuate fino a fine cottura, tirate bene il risotto in quanto la robiala tenderà, aggiunta alla fine, a renderlo fluido.

IMG_9772

A fine cottura spegnete la fiamma, aggiungete robiola e parmigiano e girate vigorosamente a mantecare.

IMG_9773

Coprite e lasciate riposare il tempo di una sigaretta se fumate, altrimenti 5 minuti.

IMG_9776

Impiattate.

IMG_9779

Fabio

ANGELI E DEMONI

Qualche giorno fa ho ricevuto una ricetta da un blog via mail, di solito non le considero ma…. questa mi sembrava interessante per cui ho deciso di realizzarla. Complimenti al propietario: SUPERLATIVA.

E’ un piatto che nasce quando la primavera incontra l’estate, in quanto coinvolge ciliegie, frutto tipicamente della tarda primavera, e le peschenoci, tipicamente estive. E’ un piatto che può costituire un ottimo antipasto come un meraviglioso dessert, il dolce che incontra il piccante, come il peccato e la virtù, da qui il nome che mi sono permesso di attribuire a questa ricetta, due entità che si incontrarono solo una volta nella storia delle religioni, angeli e demoni.

 INGREDIENTI:

ciliegie, tardive evidentemente

pesche noci, abbastanza mature

peperoncino fresco

limone

pistacchi non salati

robiola

zucchero.

IMG_7851

Affettate il peperoncino, forse metà e sufficiente.

IMG_7852

Denocciolate le ciliegie e mettetele in un pentolino con il peperoncino, zucchero e limone.

IMG_7853

Fate andare sino a quando la polpa delle ciliegie non si disfa.

IMG_7860

Passate a caldo attraverso un colino e lasciate riposare in frigo.

IMG_7865

Denocciolate le pesche noci dividendole a metà.

IMG_7854

Grigliatele su una bistecchiera ben calda per qualche minuto.

IMG_7856

Trasferite su un piatto.

IMG_7857

Sgusciate i pistacchi.

IMG_7855

Riduceteli in granella.

IMG_7858

Lavorate la robiola per renderla liscia e mettete in frigo per un pò.

IMG_7859

Cominciate la composizione ponendo una pallina di robiola su ciascuna metà delle peschenoci.

IMG_7866

Irrorate con la salsa di ciliegie e cospargete di granella di pistacchi.

IMG_7867

Fabio.