Archivi tag: radicchio

MEZZEMANICHE AL PESTO ROSA CON SPECK CROCCANTE

“…Milano è un pò fredda ma qui vivo bene..” si diceva ne “la famosa volpe azzurra”… pomeriggio di pioggia: uscire? No! Apro il frigo e invento: si!

INGREDIENTI:

radicchio di chioggia

mandorle

parmigiano reggiano

pecorino o ricotta forte

olio extravergine di oliva

speck

mezzemaniche.

Facciamo un pesto rosa.

Lavare e asciugare il radicchio perfettamente.

IMG_1725

Con un coltello affilato tagliamo il radicchio a striscioline

IMG_1726

e mettiamolo in un contenitore adatto per frullare.

IMG_1727

Frulliamolo.

IMG_1728

Aggiungiamo le mandorle.

IMG_1729

Aggiungiamo i formaggi e l’olio.

IMG_1731

Mescoliamo e po andiamo di frullatore.

IMG_1733

Travasiamo e attendiamo l’ora di cena.

IMG_1734

Trasferiamo la quantità desiderata nella terrina che accoglierà la pasta.

IMG_1737

Aggiungere la pasta lessata al dente.

IMG_1738

Mescolare per bene ed eventualmente fluidificare con poca acqua di cottura. Versare sopra dei fiammiferi di speck saltati in padella con un pò di olio di oliva.

IMG_1739

Impiattare.

IMG_1743

Fabio

Annunci

INSALATA DEGAS

Semplice y muy sabrosa.

INGREDIENTI:

carote

semi di girasole

speck

pan di zucchero

radicchio trevigiano

porro

spinacino

sale

olio exstravergine di oliva

aceto o limone.

Dopo aver sbucciato le carote ricavatene delle lingue sempre con il pelapatate.

IMG_9756

Tostate i semi di girasole in un padellino antiaderente senza condimento.

IMG_9757

Preparate una juilienne con porro, pan di zucchero, spinacino e radicchio trevigiano.

Dopo aver disposto le carote a boccoli adagiateci dentro la julienne.

IMG_9758

Riducete in piccolisimi cubetti lo speck e versatelo al centro.

IMG_9759

Cospargete di semi di girasole tostati.

IMG_9760

Muovete un pò facendo riemergere le carote dai bordi e servite.

IMG_9761

Fabio

SIGARETTE AL RADICCHIO

Questa è la versione classica della pasta al radicchio rispetto a quella più moderna postata in precedenza.

Versione universitaria 🙂

INGREDIENTI:

radicchio – di Chioggia

scalogno

olio extravergine di oliva

brodo vegetale granulare

vino bianco

formaggio parmigiano – grattugiato

pasta – sigarette.

Affettare lo scalogno.

IMG_7399

Lavare, asciugare e spezzettare il radicchio.

IMG_7400

Imbiondire lo scalogno in olio di oliva.

IMG_7402

Aggiungere il radicchio e cospargere di brodo granulare.

IMG_7403

Lasciare appassire il radicchio permettendo l’eliminazione della sua acqua.

IMG_7404

Sfumare con poco vino bianco.

Lessare la pasta e trasferirla nella padella.

IMG_7406

Mescolare e trasferire in una ciotola e aggiungendo abbondate parmigiano.

IMG_7408

Mescolare.

IMG_7409

Impiattare.

IMG_7410

Fabio

RADICCHIO INDIAVOLATO

Mi sono sempre chiesto se, inserire o meno le ricette semplicissime su questo blog, ha o meno senso. La risposta che a questo punto mi sono dato è: SI! Si perchè magari possono essere viste più che come ricette come consigli, come idee.

In questo caso, comunque, per me questa modalità di gustare il radicchio è stata una scoperta di quando ero poco più che ventenne e, adorando il tabasco, è diventata un must, nel senso che ne mangerei a chili.

E poi sono sempre dell’idea che, anche le ricette più semplici,  possono aver bisogno di piccoli ma essenziali accorgimenti.

INGREDIENTI:

radicchio – tondo, di Chioggia

tabasco – rosso o verde

olio extravergine di oliva – di media intensità

sale.

Lavare ed asciugare il radicchio. Per questa ricetta è essenziale che il radicchio sia asciugato accuratamente, altrimente rischiate di bollire il radicchio anzichè arrostirlo.

IMG_5571

Spezzate il radicchio con le mani, la verdura sarebbe da manipolare così, anzichè utilizzare lame, o al limite utilizzate coltelli in ceramica, quelle in metallo ossidano più facilmente, e quindi anneriscono, la verdura.

Scaldare in maniera intensa una bistecchiera in ghisa cosparsa di sale.

IMG_5572

Disporre il radicchio sulla bistecchiera, non preoccupatevi di una  quantità apparentemente sovrabbondante, con la cottura, perdendo il contenuto di liquido, la quantità originaria si ridurrà in maniera importante.

Prima:

IMG_5574

Dopo:

IMG_5575

Trasferire in un piatto

IMG_5576

cospargere di tabasco per quanto riuscite a sopportarne il piccante,

IMG_5577

irrorate di olio.

IMG_5578

Servire tiepido.

Piccolo aneddoto di saggezza popolare, magari non propio raffinato ma che dipinge, anche se in maniera colorata, la realtà. In Calabria si dice:

il peperoncino si paga tre volte.. permettetemi di non spiegarne il significato, sono certo che ciascuno di voi saprà dargli la giusta interpretazione.

Fabio

IL RISOTTICCHIO

Il risotticchio, ovvero uno speciale risotto al radicchio 🙂

Veloce risotto per quanto può essere rapido preparare un risotto.

INGREDIENTI:

IMG_5491

riso – ideale il Carnaroli

radicchio – per la cucina preferisco quello tondo di Chioggia

speck – a listarelle

cipolla – bionda serabbe più adatta per il fondo del risotto, la rossa per il radicchio

burro

olio extravergine di oliva – delicato

parmiggiano – grattugiato

brodo granulare – vegetale Knorr, da utilizzarsi anche per un brodo istantaneo in assenza di un vero brodo, per la cottura del risotto. La sapidità del brodo deve essere pari alla sapidità del risotto che volete ottenere.

sale – se necessario.

vino bianco

vino rosso.

Predisponete una cipolla su un tagliere, tagliatela a metà e affettatene una parte e sminuzzatene l’altra.

IMG_5492

Le fette di cipolla sono da trasferire in una padella con olio,

IMG_5493

la cipolla tritata in una pentola con del burro.

IMG_5494

Fate appassire a fiamma bassa la cipolla.

Predisponete su un tagliere il radicchio lavato e ben asciugato, e riducetelo in striscioline.

IMG_5495

Traferite il radicchio nella padella e spolverate con brodo granulare.

IMG_5497

Fate appassire, quindi sfumate con poco vino rosso.

IMG_5500

Nel frattempo, una volta  fatta appassire la cipolla nel burro, tostate il riso. Come sempre ricordate che la tostatura del riso è il segreto per la riuscita del risotto.

IMG_5498

Sfumate con vino bianco.

IMG_5499

Nel frattempo avrete scaldato del brodo, estemporaneo o classico e preparato in precedenza.

Aggiungetene due mestoli al riso una volta evaporato il vino, e poi un mestolo per volta, evaporato quello precedente.

IMG_5501

A metà cottura, e questo dipende dal tempo di cottura del riso che state utilizzando, aggiungete lo speck.

IMG_5505

Mescolate ed aggiungete il radicchio precedentemente preparato.

IMG_5506

Continuate la cottura aggiungendo un mestolo di brodo per volta e facendo evaporare.

Quando il riso avrà quasi raggiunto il grado di cottura desiderato, aggiungete abbondante parmiggiano grattugiato, mescolare per bene e coprite la pentola. Lasciate riposare per 5 minuti.

Impiattare e servire.

IMG_5515

Fabio

SEDANINI TIEPIDI DI MARIAPAOLA ALBERTA

Semplicissima ma molto gustosa pasta estiva la cui ricetta mi è stata regalata da un caro amico, a sua volta mutuata dal cuoco di una nota Signora di stile. Ricetta adatta anche ai palati più difficili,  apprezzata per la sobrietà del suo gusto.

INGREDIENTI:

IMG_5039

sedanini rigati – in alternativa penne, liscie o rigate.

radicchio – di Chioggia o di Treviso

speck – stagionato

peperoncino – secco, dolce (facoltativo)

parmigiano -stagionato in scaglie

olio – estravergine di oliva, gusto delicato

Una volta ridotto lo speck in fiammiferi saltarlo in padella con olio e peperoncino dolce secco.

Prima:

IMG_5040

Dopo:

IMG_5042

Lavare ed asciugare bene il radicchio in foglie. Procedere riducendo le foglie di radicchio in striscioline.

IMG_5041

Predisporre il radicchio, così preparato, in una insalatiera. Preparare le scaglie di parmigiano.

Lessare la pasta ed appena scolata, versarla sul radicchio. Mescolare,  irrorare con l’olio e lo speck, dunque lasciare riposare 5 minuti.

Impiattare e cospargere di scaglie di parmigiano

IMG_5053

Fabio